CORSI, WORKSHOP E INCONTRI 

17-18 novembre - SONETTI in VOCE

Workshop sulla lettura metrica condotto da Paola Bigatto
Due giornate dedicate alla lettura ad alta voce del componimento principe della letteratura italiana.

Tanto gentile e tanto onesta pare…. Solo e pensoso… Forse perché della fatal quiete….

Le poesie più famose della letteratura italiana sono nella forma del sonetto: una piccola ma efficace struttura, composta da due quartine e due terzine di endecasillabi con cui si sono confrontati poeti laureati per cantare la donna amata o descrivere uno stato d’animo, ma anche semplici cittadini, desiderosi di onorare un benefattore.

Come rendere la ritmica dell’endecasillabo nella lettura ad alta voce?

Come dare conto della struttura quadripartita del componimento? e il sistema delle rime, così agile e variabile, quale valore fonico ed espressivo racchiude?

Esploreremo sonetti famosi e non, parodie, scritture bizzarre e d’occasione, a cui la perfetta e agile struttura del piccolo componimento si adatta. Suono al sonetto!

sabato 17 e domenica 18 novembre 2018
Via Farini 23; sabato 14,30-18.30 / domenica 9,30 -13,30

Si consiglia un abbigliamento comodo, poiché il workshop prevede qualche nozione di riscaldamento vocale.


Ai workshop e ai laboratori si accede previa iscrizione alla Bottega dello Sguardo (N.B.Ricordiamo che, come per lo scorso anno, la quota associativa per l’ultimo quadrimestre del 2018 è di 15 euro, invece che 25, ferma restando la quota di 10 euro per gli under 25 e gli over 65).

Il contributo specifico per il corso è di 60,00 euro, sono previste riduzioni per chi ha già partecipato al laboratorio sul canto popolare italiano.

Per info e iscrizioni: info@labottegadellosguardo.it / tel. 338 7028578

 

••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••••

 

• La lingua della poesia / la lettura a voce alta

Incontri sull'osservazione e la pronuncia del verso, e sulla intenzione del dire. Forme metriche, elementi ritmici e sonori, strutture narrative e figure d’azione.

• Laboratorio di rilegatura

Variazioni sul tema della rilegatura: dal quaderno al calendario al libro. Cento modi di valorizzare i materiali poveri e di impaginare i nostri ricordi e le nostre suggestioni.

• Elementi e strutture del racconto teatrale

Come si costruisce un racconto, da dove partiamo per portare in scena una storia? Si comincia a prendere confidenza con la costruzione e le funzioni del personaggio, si entra nell’architettura della situazione e si cerca di definire durata e qualità dell’azione. Per finire in un confronto attivo fra monologo, racconto e biografie d’autore. A partire da questo primo incontro di lavoro si potrà ipotizzare un corso di scrittura articolato in un arco di tempo più disteso.

• Il canto: strutture, composizione e funzioni narrative

Guida all’ascolto e alla visione del suono. Spazio e tempo nel canto e del cantare.

• Analisi e lettura di uno spettacolo teatrale

Scene a confronto: confronto di generi, impostazione registica, modalità di interpretazione.


*Durata standard, un pomeriggio, preferibilmente di sabato. I workshop saranno attivati a partire dalla richiesta di almeno cinque partecipanti. Gli interessati possono inviare una mail di interesse o adesione a uno più workshop. info@labottegadellosguardo.it



•••••••••••••••••••••••••••••••••••

LABORATORI DI SCRITTURA DRAMMATURGICA**

• Dall’esperienza personale al testo collettivo

Scegliere un tema, scoprire come ci riguarda, enucleare i fatti e le azioni che lo rendono “lavorabile”, procedere verso l’individuazione di un immaginario collettivo e la costruzione di una composizione corale. Il corso, rivolto anche a non professionisti ha la durata minima di un fine settimana, articolato in tre sessioni di lavoro.

• Parole in azione

Rivolto ad attori desiderosi di approfondire alcuni snodi della costruzione drammaturgica.

Personaggio e figura: vocabolario fisico e verbale. Funzioni e trasformazioni dentro le situazioni di un tessuto drammaturgico e i fatti di una possibile biografia. Le radici del personaggio, il territorio dell’azione. Attraverso la scrittura d’osservazione e il movimento delle azioni, proviamo a disegnare paesaggi per una drammaturgia. Scrivere e riscrivere. La scrittura seconda: montaggio e composizione. Verso un immaginario condiviso. Percorsi per una possibile drammaturgia, dal conflitto alla coralità. Durata minima: 4 giorni divisi da un arco di tempo di almeno quattro giorni, necessari per scrivere individualmente.

• Osservare per scrivere, scrivere per vedere

Corsi di scrittura incentrati sull’osservazione, la copia dal vero e il racconto dei luoghi e del loro attraversamento. Percorsi di visione e di scrittura, scritture per il teatro e dal teatro: lo spettatore racconta quello che vede e che ha visto, l’attore quello che agisce e ha realizzato, l’operatore quello che propone e vuole proporre, l’autore le sue creazioni, il teatro le sue storie.

Durata prevista tre/quattro giorni.

• La scrittura “seconda”

Riscritture a partire da due possibili poli: le tragedie di Shakespeare, il passaggio da testo narrativo a testo teatrale. Durata prevista, tre/quattro giorni.

 

** I laboratori saranno attivati a partire dalla richiesta di almeno cinque partecipanti. Gli interessati possono inviare una mail di interesse o adesione a uno più corsi. info@labottegadellosguardo.it

 


IL CORSO DI MAGGIO 2018

___________________________________________________________________



____________________________________________________________________________________________________

Come abbiamo già annunciato nella newsletter di marzo, è stata approvata dalla Giunta Comunale di Bagnacavallo la Convenzione che ci vede impegnati a realizzare nel biennio 2018/2019, tre progetti aperti alla città. Il primo che ci vede impegnati già nel mese di aprile è

Teatro e teatranti nel nostro territorio, in collaborazione con Biblioteca e Archivio storico comunali.

In realtà il progetto è iniziato già nel giugno 2017 con Servire il pubblico al massimo rispettoso impegno, drammaturgia intorno all'Archivio della Società filodrammatica di Bagnacavallo.

In quel primo incontro venne presentato un singolare manoscritto dall’Archivio della Società filodrammatica: un elenco di oggetti, raccolti sotto il titolo Fa bisogno, con ogni probabilità un elenco di materiali di scena e oggetti d’uso per allestire un dramma, con annessa farsa… o una commedia, o le ultime opere in repertorio… oppure… cosa? Già, cosa possiamo inventare, ricostruire o comporre a partire da un elenco di oggetti? Cosa ci raccontano questi oggetti, sulla scena o nei nostri ricordi?

Abbiamo deciso di usare il Fa bisogno e le domande ad esso legate come ponte - un ponte ideale di scritture e racconti - fra quel primo appuntamento e quelli che nel biennio 2018-19 daranno vita a Teatro e teatranti del nostro territorio. Così, partendo dal Fa bisogno proponiamo un breve corso di scrittura alla ricerca di una trama che li contenga (tutti?), di una scena dove trovino spazio e utilizzo (almeno in parte!), di un racconto che li metta in relazione fra loro e con il nostro immaginario e le nostre storie. Senza dimenticare la possibilità (per i cultori della materia o per i più fortunati!) di trovare il testo per il quale è nato il Fa bisogno.

Il corso, condotto da Renata Molinari della Bottega dello Sguardo e coordinato da Patrizia Carroli dell'Archivio storico comunale, è gratuito, aperto ad un massimo di 15 partecipanti e si terrà nei martedì 10 e 24 aprile, 8 e 15 maggio alle ore 20,30 nella Sala didattica del Centro culturale "Le Cappuccine".

Non è richiesta alcuna esperienza di scrittura, solo passione e puntualità.

INFO E PRENOTAZIONE (obbligatoria) ENTRO DOMENICA 8 APRILE

> Biblioteca comunale "G. Taroni": 0545 280912

 

------------------------------------------------------------------------------------

 

 

LEGGERE IL TEATRO CONTEMPORANEO: attori e autori under 30

 

Dal 17 al 26 maggio, la Bottega accoglierà agli allievi della Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro di ERT Fondazione per il progetto di Emilia Romagna Teatro Fondazione in collaborazione con La Bottega dello Sguardo e con Riccione Teatro.

 

Il processo di lavoro guidato da Renata M. Molinari troverà una momento di apertura pubblica il giorno 26 maggio, dando inizio un percorso che proseguirà nel corso dei prossimi mesi anche tra Modena, Bologna e Riccione.

 

 

 ______________________________________________________________________________________________________

 

20-21 ottobre 2018

“In 'sto paese non ci ho mai cantato”

Laboratorio sul canto corale popolare italiano condotto da Ambra D'Amico 

Il laboratorio è rivolto a tutti. L'obiettivo è di creare uno spazio di condivisione collettiva mediante il canto; ciascuno è invitato a liberare la propria voce senza censure. Studieremo alcuni canti corali a cappella di diverse tradizioni italiane, dal Nord al Sud, di tema religioso e profano. Si chiede a ciascun partecipante, se lo desidera, di inviare alla Bottega una poesia in dialetto e in rima; vedremo se e come potrebbe essere trasformata in un canto; la poesia deve essere inviata almeno 15 giorni prima dell'inizio del laboratorio.

sabato 20 e domenica 21 ottobre 2018 > sabato 14,30-18.30 / domenica 10-13; via Farini 23

Sono in corso le iscrizioni!!!!

Ai workshop e ai laboratori si accede previa iscrizione alla Bottega dello Sguardo (N.B.Ricordiamo che, come per lo scorso anno, la quota associativa per l’ultimo quadrimestre del 2018 è di 15 euro, invece che 25, ferma restando la quota di 10 euro per gli under 25 e gli over 65). 

Il contributo specifico per il corso è di 60,00 euro. Per info e iscrizioni: info@labottegadellosguardo.it

Stop Slideshow